Soldi

Come Vendere su eBay

Tutti abbiamo in casa qualche vecchio oggetto che non usiamo più e che magari abbiamo pensato di vendere su Ebay. Regali mai usati o semplicemente delle cose che paradossalmente avevamo dimenticato o credute perse.

In questa guida vi spiegheremo come monetizzare gli oggetti di casa inutilizzati, attraverso la piattaforma di aste on line più famosa al mondo, Ebay, sia nella sua forma tradizionale di aste on line che nella sua nuova veste di annunci on line.

Come vendere su Ebay – Aste online
Il primo passo da compiere per vendere su Ebay e quindi usare la piattaforma è: Registrarsi. L’iscrizione è gratuita ed è necessaria sia per iniziare a vendere che per comprare.

Fare clic sul link in alto a sinistra Registrati e riempire tutti i campi obbligatori e dopo aver digitato il codice di verifica e spuntato la casella di accettazione delle condizioni di utilizzo e delle regole sulla privacy fare clic su Crea il mio account Ebay.
Completare la registrazione, aprendo il messaggio di posta elettronica,  inviato automaticamente dal sistema di Ebay, e fare clic sul link di convalida (Attiva Subito) per confermare il proprio indirizzo email.
Per inserire un oggetto in vendita fare clic su Vendi, in alto a destra.
Ci sono due modi per cominciare a vendere su Ebay, modulo oppure vendita avanzata. Nel primo caso (impostazione predefinita) è possibile usare solo le opzioni più diffuse, ed è proprio da qui che almeno all’inizio è consigliabile usare.

Scrivere una breve descrizione (max. 80 caratteri) e fare clic su “Comincia a vendere”.  Nella successiva pagina riempire altri cinque form: categoria;

foto (solo la prima è gratis poi ogni immagine costa € 0,15 fino ad un massimo di quattro);

opzione galleria plus (foto nell’anteprima dell’annuncio);

descrizione dell’oggetto;

prezzo, è consentito definire un prezzo di partenza ed una durata (massimo 10 giorni) e/o vendere con il metodo tradizionale, stabilendo un prezzo fisso – spuntando la casella Compralo subito.

Sempre in questa sezione è necessario dichiarare il metodo di spedizione (Poste Italiane, Corriere, Ritiro in luogo …). Infine decidere il metodo di pagamento : Paypal, Bonifico bancario, Assegno e Vaglia postale.

In basso è possibile verificare il costo della tariffa per l’inserimento, fare clic Salva e controllare l’anteprima.

Attenzione: Solo la prima volta che si inserisce un’inserzione è necessario una verifica dell’identità che potrà essere effettuata tramite il conto Paypal o con carta di credito.

Fare clic su Inserisci inserzione, dopo alcune ore se l’annuncio non viola il regolamento, sarà online.

Vendere su Ebay gratis – Annunci
Un’alternativa valida al sistema di aste on line è rappresentata dal classico annuncio. Qui non è prevista alcuna commissione obbligatoria e l’annuncio di compra-vendita può essere pubblicato 100% gratis anche con foto. Ebay annunci oltre all’economicità è rivolto principalmente a chi preferisce vendere localmente, senza dover necessariamente spedire la merce ma facendola ritirare all’interessato.

Non è necessario registrarsi per inserire un annuncio, fare clic sul pulsante in alto a destra ”Pubblica annuncio”  e riempire i tre form: categoria e luogo; titolo, descrizione e immagini; informazioni personali.

Confermare l’inserzione cliccando sul link di convalida inviato dal sistema.

Dopo alcune ore, il vostro annuncio sarà on line e vi rimarrà per 60 giorni.

Adesso sapete come vendere su ebay e non vi rimane altro da fare che attendere potenziali acquirenti.

Soldi

Come Fare un Assegno Bancario

L’assegno bancario è uno strumento di pagamento ancora piuttosto diffuso, in questa guida spieghiamo come utilizzarlo nel modo corretto.

Prima di iniziare, è importante ricordare che l’assegno bancario si differenzia dall’assegno circolare, che viene emesso dalla banca dopo che è stata verificata la disponibilità del denaro.
In questa guida spieghiamo come fare un assegno particolare, relativamente all’altra tipologia è possibile vedere questa guida sull’assegno circolare.

La banca consegna un libretto con gli assegni da compilare ai propri clienti.
Quando si vuole emettere un assegno, bisogna quindi compilare uno degli assegni presenti nel libretto.

Vediamo quali sono i dati che bisogna inserire.
Luogo di emissione. Si tratta di un dato importante, se il luogo di emissione corrisponde a quello dell’agenzia bancaria, la riscossione deve avvenire entro otto giorni. In caso contrario, la riscossione deve avvenire entro quindici giorni.
Data di emissione. Risulta essere importante che la data indicata non deve essere successiva a quella effettiva di emissione.
Importo in cifre. Deve essere indicata inserendo due decimali dopo la virgola.
Importo in lettere. La stessa cifra deve essere riportata in lettere, indicando i centesimi in numero, seperati dal simbolo / rispetto al resto della cifra.
Beneficiario. Indica la persona che può riscuotere l’assegno.
Firma.

La compilazione è quindi semplice.

Banca

Cartesia di Cariparma – Caratteristiche

Cartesia è la carta di credito revolving che Cariparma mette a disposizione di tutti i suoi clienti che siano alla ricerca di uno strumento di pagamento che unisca la possibilità di acquistare senza contante ed allo stesso tempo permetta di rateizzare l’importo di spesa da corrispondere.

Con Cartesia si ha a disposizione un plafond di spesa sino a 3.000 euro da utilizzare secondo le proprie esigenze per effettuare acquisti nei negozi sparsi nel mondo oppure su internet e rimborsare quanto speso in comode rate mensili potendone decidere l’importo da corrispondere per ogni rata (a partire da una rata mensile minima pari al 5% dell’importo).

La carta Cartesia ha il primo anno di canone gratuito, mentre per gli anni successivi il canone previsto ammonta a 15 euro, ma rimane gratuito a fronte di un utilizzo della carta per almeno 1.500 euro nell’anno solare: con l’opzione Cartèsia subito in conto è possibile trasferire il credito residuo della carta direttamente sul proprio conto corrente.

La validità della carta Cartesia è di 3 anni ed il rinnovo della stessa è automatico in assenza di disdetta da parte del cliente; in caso di furto o smarrimento il blocco della carta avviene senza alcuna commissione.

Soldi

Carta Bpercard di Banco di Sardegna – Caratteristiche

Per tutti i titolari di un conto corrente presso il proprio istituto il Banco di Sardegna offre, a quanti siano alla ricerca di uno strumento di finanziamento quale una carta di credito, la carta revolving Bpercard, la carta permette di pianificare le disponibilità finanziarie del titolare permettendogli di rimborsare quanto speso tramite rimborsi rateali e potendo disporre di un credito di denaro supplementare da utilizzare come meglio opportuno.

La carta ha un plafond di credito che può andare da un minimo di 1.000 euro sino ad un massimo di 20.000: l’importo è basato e definito in base alle condizioni economiche ed alle entrate del titolare; i pagamenti elettronici effettuati con la carta potranno avere un importo pari al plafond oppure al saldo ancora disponibile sulla carta: per quanto concerne i prelievi effettuati presso gli sportelli bancomat, questi potranno avere un importo giornaliero minimo di 50 euro e massimo di 300 euro.

Una volta emessa la carta ha una validità di tre anni ed il rinnovo avviene in modo automatico, in assenza di disdetta da parte del cliente effettuata almeno tre mesi prima della sua scadenza; l’assistenza viene garantita da un numero verde che i clienti potranno contattare, è anche previsto un numero per le chiamate dall’estero. Tra le caratteristiche della carta si ricorda che Bpercard non prevede alcuna commissione aggiuntiva per i rifornimenti di carburante, nessuna imposta di bollo sull’estratto conto superiore ai 77,47 euro.

Risulta essere possibile abilitare il servizio SMS BodyCard per ricevere un SMS nel caso di utilizzo della propria carta, per richiedere informazioni su saldo e disponibilità della carta oppure l’importo dell’ultimo estratto conto non ancora emesso: il servizio prevede dei costi, pari a circa 15 centesimi, per la ricezione di ogni SMS. Il canone del primo anno di utilizzo della carta è gratuito, mentre per i successivi è di 20 euro; qualora si sia utilizzata la carta per almeno 1.500 euro in un anno è gratuito il successivo anno di canone.

Soldi

Carta Nova di Findonastic – Caratteristiche

L’ultima arrivata in casa Findomestic in tema di carte di credito è la carta Nova, la carta innovativa che permette di scegliere come rimborsare ogni singolo utilizzo, in comode rate oppure in un’unica soluzione senza interessi.

La carta permette di personalizzare la propria linea di credito sia per quanto concerne l’ammontare della quota mensile della rata di rimborso sia del credito da poter utilizzare per effettuare acquisti o transazioni con la carta.

Tra le opzioni associate alla carta c’è la possibilità di richiedere una somma di denaro e racchiude le funzionalità di due carte di credito; sulla plastica sono stampati due codici con cui è possibile scegliere la modalità di rimborso che preferisci anche per gli acquisti effettuati on line: in rate mensili a condizioni vantaggiose o un’unica soluzione senza interessi.

La carta non prevede alcun costo annuale quale quota associativa o canone di gestione, ma ha una spesa di tenuta conto di 3,99 euro che si dovrà corrispondere solo per quei mesi in cui si sarà utilizzata la carta. Non sono previste spese per i prelievi presso gli sportelli Bancomat mentre per le operazioni effettuate all’estero al di fuori dei paesi aderenti all’Euro è prevista una maggiorazione dell’ 1,5% sul tasso di cambio applicato dal circuito internazionale.